Honda Africa Twin 1100: ecco come potrebbe cambiare

È cresciuta la regina delle crossover, la BMW R 1200 GS con il nuovo motore da 1250 cc, è cresciuta Ducati Multistrada, passando a 1260 cc, dovrebbe fare lo stesso passo la nipponica Africa Twin con un motore da 1.100 cc e oltre 100 cv, per sfidare più da vicino le agguerrite e già affermate rivali.

honda-africa-twin-1100

Novità su novità sulla presunta nuova generazione di Honda Africa Twin 1100. Le voci arriverebbero direttamente dal Giappone e parlano di un propulsore che passa da 1.000 a 1100 cc e una maggiore propensione al viaggio, al turismo vero e proprio.

È cresciuta la regina delle crossover, la BMW R 1200 GS con il nuovo motore da 1250 cc, è cresciuta Ducati Multistrada, passando a 1260 cc, dovrebbe fare lo stesso passo la nipponica Africa Twin con un motore da 1.100 cc e oltre 100 cv, per sfidare più da vicino le agguerrite e già affermate rivali. Crescita della cilindrata che non ha come unico obiettivo quello di avvicinare i competitors e aumentare coppia e potenza, ma, e soprattutto, quello di adeguarsi alle nuove normative Euro 5 che entreranno in vigore il prossimo gennaio.

Secondo le indiscrezioni, non sarebbe il solo bicilindrico a crescere, ma anche le carene che lo ricoprono: ciò porterebbe ad un aumento della capienza del serbatoio (si passerebbe dagli attuali 18 a oltre 20 litri) e, conseguentemente dell'autonomia, e un maggior comfort dovuto alla protezione aerodinamica rivista.

Altre voci provenienti dal Sol levante parlano di una nuova strumentazione con display TFT a colori a sostituire l'ormai fuori moda LCD, un sistema di accensione keyless e la disponibilità di due modelli: base e Adventure Sports. Una Honda Africa Twin, quindi, più improntata al turismo, ai lunghi tratti autostradali, ma che al momento si presenta come un semplice rendering. Attendiamo con ansia EICMA 2019 per vedere una versione definitiva della crossover dall'Ala Dorata.

  • shares
  • Tweet
  • Mail